Testo e traduzione Decade Of Therion (Behemoth)

Traduttore
Lingua originale
Inglese/Greco
Decade Of TherionLa Caduta di Therion
APO PANTOZ KAKODAMINONOZ!
APO PANTOZ KAKODAMINONOZ!

We transgress the context of commonplacenes
We deny normality, trample morality
We destroy angels with sound
We destroy angels with silence

Currents of tantric anarchy seize our bodies
Into the cosmic dance of four scythes
The curtains of Absurd Theatre are raised
Synchronicity - Mother Chaos on the stage

"Wisdom says: be strong!"
Thrilling words are spreading down the spine
Vibrating... "be strong!"
Exhausted I'm running towards the last shines of consciousness
Which is absorbed by shadows of madness

APO PANTOZ KAKODAMINONOZ!
APO PANTOZ KAKODAMINONOZ!

Here are the star and the snake servants;
-they rise the hexagram
Sun - in the triangle hidden ; Sight - sacred visions entwined
And union with Nothingness body I'll find
Strength - go along the Mars path, fighting if we must;
Light - oh, you are Ahathoor, goddess of blue sky

There is might of dawn, in non-quality state I remain
Of commonness crippled time or sand - glass you don't see again
Sigillum dei, picture of myself I'm drawing
With life, venom and hell I'm sprinkling it
His name is Esial, I want him more
Via da qui, Spiriti maligni
Via da qui, Spiriti maligni

Trasgrediamo il contesto dei luoghi comuni
Rinneghiamo la normalità, calpestiamo la moralità
Distruggiamo gli angeli con il suono
Distruggiamo gli angeli con il silenzio

Correnti di tantrica anarchia si impossessano dei nostri corpi
Nella cosmica danza di quattro falci
Le tende del Teatro Dell'Assurdo sono alzate
Sincronicità - Madre Caos sul palco

La saggezza dice "sii forte!"
Sensazionali parole si diffondono per il dorso
Vibrano... "sii forte!"
Esausto corro verso l'ultimo bagliore di coscienza
Il quale è assorbito da ombre di pazzia

Via da qui, Spiriti maligni
Via da qui, Spiriti maligni

Qui sono la stella e il serpente servitori;
inalzano l'esagramma
Sole - nel triangolo nascosto - Vista - sacre visioni intrecciate
Ho raggiunto l'unione con il corpo del Nulla
Forza - proseguiamo sulla strada per Marte, combattendo se necessario
Luce - oh, tu sei Ahathoor, dea del cielo blu

Arriva la vigorosa alba, rimango in uno stato di non-qualità
Storpiati da banalità non vedi più tempo né clessidra
Sigillo divino, disegno il mio ritratto
Lo spruzzo di vita, veleno ed inferno
Il suo nome è Esial, lo voglio ancora
Note:
Tantrico-tantrismo-Tantra=testi che contengono la sistemazione teologica del buddismo e dell'induismo
tantica anarchia=non è intesa come caos, ma come società dove tutti sono liberi (chiaro riferimento a Thelema)

Thelema=
La parola Thelema significa Volontà. Non c’è nessuna Legge oltre “Fa ciò che vuoi”.
Il primo significato di questa Legge è confermato dalla sua antitesi: “La parola del Peccato è Restrizione." AL I.41
”Non hai altro diritto che fare ciò che vuoi. Fa ciò, e nessuno si opporrà. Per pura volontà, calmo nell’intento, libero dalla brama del risultato, ogni via è perfetta.” AL I.42-3.
"Ogni uomo e ogni donna è una stella " AL I.3
Ogni individuo è unico e sovrano del suo sentiero all'interno dello spazio illimitato.
"Fa ciò che vuoi, e sarà tutta la Legge" AL I.40
Ogni persona possiede una propria Vera Volontà, una singola e globale motivazione per la propria esistenza, che deve realizzare individualmente e liberamente. La Legge di Thelema prescrive che ogni persona segua la propria Vera Volontà per ottenere la liberazione dalle restrizioni della propria natura. Secondo il principio per cui “Ogni uomo e ogni donna è una stella”, compiere la propria Vera Volontà significa “fa ciò che vuoi” senza interferire con la Vera Volontà delle altre stelle.
"Amore è la Legge, Amore sotto la Volontà " AL I.57
L'essenziale natura della Legge di Thelema è quella dell'Amore. Ogni individuo si unisce con il proprio Vero Sé nell'Amore, e così potenziato, l'intero universo di esseri coscienti si unisce con ogni altro essere nell'Amore.
Inevitabilmente, grazie all'enfasi sulla libertà e l'individualità inerente alla filosofia di Thelema, il credo di ogni Thelemita differisce da quello di ogni altro. Nel Commento in appendice al Libro della Legge è stabilito che: "Tutte le questioni riguardanti la Legge devono essere decise solo appellandosi alle mie scritture, ognuna per sé."
L’Abbazia di Thelema sostiene il principio che ogni persona ha il diritto di realizzare sé stessa attraverso il credo e le azioni che preferisce (senza interferire con la volontà altrui), secondo il proprio personale diritto e qualificazione nel determinare quali esse devono essere.