Recensioni

Pagine: 1 2 ... 73 74 75 76 77 78 79 80
Recensione Reign_In_Blood

Slayer - Reign In Blood

- Un capolavoro di violenza inaudita che ha segnato un grosso confine tra il passato e il presente. Uscito nel lontano 1986 il disco sembra tutt’ora irraggiungibile per velocità e rabbia. Araya canta come un animale squartato e King e Hanneman portano sulle loro corde una dose di follia inimagginabile. Lombardo non è da meno: trascina tutti con disumana abilità. La spettacolare canzone di apertura Angel of Death ci lancia subito in un inferno sonoro, con riff taglienti e veloci fino allo spasimo. [Continua...]
Recensione Soulside_Journey

Darkthrone - Soulside Journey

- I Darkthrone, quelli che di li a poco sarebbero diventati tra gli esponenti di spicco della scena Black Metal norvegese, debuttarono sulla lunga distanza nel 1990 con questo “Soulside Journey”. Frutto dei primi anni di lavoro della band (vi si trovano infatti brani provenienti dai demo “Cromlech” e “Thulcandra"), questo full-length rappresenta un avveniristico, per l’ epoca, esempio di Death Metal con interventi di tastiere. Il gruppo, all’epoca composto da quattro elementi: Ted Skjellum [Continua...]
Recensione Visor_Om_Slutet

Finntroll - Visor Om Slutet

- Melodia sulla fine...

Questa è la traduzione di Visor Om Slutet, un esperimento acustico registrato subito dopo la morte del fondatore Somnium.
Si tratta di un disco prettamente acustico, perlopiù atmosferico. Försvinn Du Som Lyser è l'ultima traccia scritta da Somnium e sicuramente è la hit indiscussa di questo minicd, per tutta la sua durata siamo immersi in un'atmosfera goliardica e unicamente folk. Segnalo la fantastica Under Varje Rot Och Sten, quasi da [Continua...]
Recensione Jaktens_Tid

Finntroll - Jaktens Tid

- Quello che ho per le mani è il loro secondo full lenght,prodotto dalla Spikefarm Records (Nightwish,Moonsorrow etc...) nel 2001.
L'album si divide in 13 tracce di cui, se si escludono l'intro e l'outro, solo una risulta essere strumentale (Bakom Varje Fura) e
anche in questo prodotto troviamo gli stessi ingredienti già presenti in Midnattens Widunder (1999),ovvero:Humppa (Polka finlandese),
Folk,Metal (naturalmente) e Alchol.Somnium e compagni hanno assemblato tutte queste caratteristiche [Continua...]
Recensione Anthems_To_The_Welkin_At_Dusk

Emperor - Anthems To The Welkin At Dusk

- Dopo un masterpiece del calibro di “In The Nightside Eclipse” e i problemi con la giustizia di Samoth e Bard Faust (in carcere per omicidio e qui sostituito dal valido Trym), in pochi avrebbero creduto nella capacità degli Emperor di ripetersi ad alti livelli. I quattro imperatori invece stupiscono ancora una volta e realizzano un’ altra opera monumentale. Se si eccettua una produzione con qualche sbavatura, tutto in “Anthems to the welkin at dusk” risulta perfetto.
Si inizia con la magnifica [Continua...]
Recensione In_The_Nightside_Eclipse

Emperor - In The Nightside Eclipse

- Era il 1993. La fiorente scena black metal norvegese stava innalzando sempre più i suoi livelli compositivi e qualitativi, con acts del calibro di Darkthrone e Mayhem. In questo clima di fervente attività fecero la loro comparsa gli Emperor (Ihsahn-voce, chitarra, tastiere; Samoth-chitarra; Tchort-basso, Bard Faust-batteria), per certi aspetti una band differente, essendo meno dediti alla cieca cattiveria delle band coeve. Già autori di due lavori sulla breve distanza (“Wrath of the tyrant” [Continua...]
Recensione Burzum-Aske_EP

Burzum - Burzum-Aske EP

- Accantonati gli Old funeral, Varg Vikernes riemerge dalle tenebre dopo aver cambiato il monicker del suo solo-project Uruk-hai (con il quale aveva rilasciato il valido “Blast from ancient past”) in Burzum (ossia "oscurità", anche questo nome mutuato dalla saga tolkeniana). E lo fa con un lavoro autointitolato (1992) a cui segue, di li’ a poco (1993), il famigerato EP Aske, la cui cover immortala i resti della stavkirke di Fantoft da lui incendiata (da notare che la prima tiratura dell’ EP [Continua...]
Recensione Non_Dvcor%252C_Dvco

Spite Extreme Wing - Non Dvcor, Dvco

- Nuovo acuto per i nostrani Spite Extreme Wing. Argento e la sua creatura (completano la line-up Azoth al basso e Rigel alla batteria) ritornano alla ribalta con questo “Non Dvcor, Dvco”, capace di oscurare il pur ottimo debut-album “Magnificat”. Tutto funziona alla perfezione in questo lavoro, tanto che una “novità” come può essere il cantato in italiano sembra invece una collaudata consuetudine. L’album, registrato in una costruzione rurale, Forte Geremia, ci presenta un gruppo al massimo [Continua...]
Recensione Ensiferum

Ensiferum - Ensiferum

- Era il 2001 quando i Finlandesi Ensiferum davano alla luce il loro primo e omonimo album.Dando una descrizione veloce dell'intero lavoro possiamo dire che siamo difronte ad un metal veloce,potente e con un cantato in growl ma in tutto questo troviamo anche parti folk/viking che ricordano i Moonsorrow.Il cd si apre con un "Intro" costituita da un folk ispirato che ci lancia direttamente alla seconda traccia del disco, "Hero in a dream" che pesenta una melodia epica accompagnata da riff [Continua...]
Pagine: 1 2 ... 73 74 75 76 77 78 79 80