Out Of Crippled Seeds

Anno
2004 (Febbraio)
Tracklist
1. The New Era 02:58
2. Selfclaimed King 03:40
3. Insanitary 03:56
4. Entrapment Concealed 03:11
5. Just Another RPG 03:49
6. Entangeled In Chaos 04:35
7. Poem Of The Impossible 03:50
8. Theatre Of The Flesh 04:08
9. Rapid Eye Fiction 02:44
10. Twin Sister 04:04
11. Deadlands 05:03
L'immagine non è disponibileRecensione:
Voto:
45/100
Out Of Crippled Seeds esce nel 2004 per Trinity Records, etichetta discografica di Hong Kong, che ha creduto (forse troppo!) in questa giovane band svedese: i Carnal Grief, che ovviamente propongono un genere tipicamente svedese. Ebbene si. Swedish death. Strano eh?!!!
I cinque prendono "quasi totalmente" spunto da quanto già fatto anni or sono da At The Gates, Arch Enemy e Dark Tranquillity, mettendoci davvero ben poco di personale.
Il duo di chitarre sembra trascinare prepotentemente nelle varie tracce (facendo da vero protagonista dell'album), formate da una fase ritmica sempre banale e di poco impatto, in cui la batteria svolge un ruolo pressochè inutile (se non quello di tenere il tempo), infatti, non vi è quasi mai un passaggio degno di nota (cosa che invece si può notare spesso in band come Hatesphere, The Haunted ecc.). Tutto questo viene sottolineato in negativo dalla voce di Jonas Carlsson, che non cambia praticamente mai il proprio timbro vocale per tutta la durata del disco.
Prendendo in mano ogni singola canzone, possiamo trovare buoni spunti, per esempio in Selfclaimed King, Entrapment Concealed e Poem Of The Impossible, le più riuscite secondo me.
Il disco in sè non è suonato male, anzi, ma è davvero qualcosa di già troppo sentito, e non una, non due, ma decine di volte!
Bocciati!
Hellrob