Samael

Anno di formazione
1987
Nazione
Stato
Attivi
Membri
Vorph - Voce, Chitarra
Makro - Chitarra
Mas - Basso
Xy - Programmi, Tastiera, Batteria, Percussioni
La foto della band non è disponibile.
Biografia:
Poche band sono state in grado di esplorare con successo i lati più oscuri del metal, ed allo stesso tempo di sfidarsi e soddisfarsi come i musicisti progressisti Samael. Gli svizzeri si sono evoluti da una band black metal ad una delle più orginali ed innovative band introducendo industrial, gothic e innumerevoli altre influenze nel loro sound estremo.

Sebbene la musica e l'apparenza della band sono sempre state qualcosa di malvagio e misterioso, possiamo essere d'accordo che la carriera dei Samael non è stata affatto breve. Sono completi innovatori nel loro campo, possiedono una fame incessante per il miglioramento e l'avanzamento creativo per inseguire il loro successo a livello mondiale.

Formati nei tardi anni ’80 da Vorphalack (chitarre/voce), Xytras (batteria/tastiere), e dal bassista Masmiseim, i Samael sono stati molto influenzati da band black metal della prima generazione come gli inglesi Venom e gli svizzeri compatrioti Celtic Frost.

Le origini del black metal dei Samael sono diventate velocemente troppo rigide come parametro per la band, e i primi album, Worship Him e Blood Ritual, accennati per la loro creatività nello scrivere le canzoni. Non è stato fino a Ceremony Of The Opposites del 1994 che la band è andata pienamente al loro potenziale.

Il fatto che l'Universo sia fatto di contraddizioni ed opposizioni è la base della filosofia dei Samael, ed è sempre stato il presupposto centrale verso il loro continuo progresso. Il loro album Passage del 1996 ha visto i fratelli Vorph e Xy esplodere in un regno di immaginazione ed oscurità senza limiti, in un pericoloso modo di scrivere. Mescolando riff malvagi, duri testi ed una minacciosa, incantevole e strana atmosfera alle canzoni che può essere al meglio descritta come nella macabre operetta, Passage ha offerto ai Samael il materiale più diverso. Infatti, tutta la batteria per Passage era programmata, una mossa che richiedeva lavoro meticoloso per conto di Xy.

Lo scopo di vita non è di seguire soltanto un sentiero ristretto, ma di fare esperienza con tutti gli elementi e di assimilare gli aspetti migliori da tutte le proprie esperienze. Lo stesso vale per la musica dei Samael, che non è concentrata sulla purezza ed il mantenimento di qualche stile restrittivo, ma di assumere nuove iniziative di registrazione. Quando questo principio era più di una tecnica natura in Passage e nell'EP Exodus del 1998 (chitarre metal con la tecnologia) le dialettiche si erano trasferite profondamente nelle composizioni e nell’estetica del loro nuovo rilascio, Eternal.

L'album Eternal vive e respira con dinamiche incredibili generate dai passagi atmosferici portati dai suoni elettronici e dai battiti pesanti, nonchè dai ritornelli potenti guidati dalla chitarra. Tutto ora si apre ad una terza dimensione, guadagna profondità e cattura l'ascoltatore in strutture raggianti che sono coperte nella purezza della luce chiara, ancora in confini immersi nell'ombra. Prodotto da David Richards (Rolling Stones, Queen) e registrato al Mountain Studio, Eternal offre ancora una volta il materiale più drammatico. L'apertura con "Year Zero" ci fa ricordare l'ultima coppia dei rilasci dei Sameal, mentre i suoni scossi e molto progressivi di "Ailleurs" e "Us" (che contiene delle melodie tra le più straordinarie che la band abbia mai composto) mostrano che la band si sta ancora sviluppando in termini di creatività.

La solida, temporalesca direzione di "The Cross" è l'obiettivo dei Samael ed è sempre stato quello di liberare la mente dal suo stato accentrato per farla scorrere nel cosmo - e ciò sono riusciti a gestirlo al meglio in Eternal.

Dopo diverse sperimentazioni, i Samael ritornano nel 2004 con “Reign Of Light”, un album che ci mostra chiaramente il desiderio della band di continuare ad essere in cima alla moderna musica heavy metal. Il rilascio fu seguito da oltre 80 show in Europa soli.

Nel 2006 la band inizia a lavorare per il nuovo album. La registrazione inizia a metà estate dello stesso anno e diventa la più lunga della storia dei Samael. “Solar Soul” viene mixato durante il Gennaio del 2007 a Stoccolma (Svezia), masterizzato in Marzo e rilasciato il 1° Giugno. Questa è senza dubbio una nuova era per la band, ed il loro nuovo album è fondato per sopportare l’analisi del tempo.

Scritta da varg.darkmind
Discografia:
Scheda Medieval Prophecy(Ep)
Anno
1988
Recensioni
0
Preferiti
1
Scheda Worship Him
Anno
1991
Recensioni
0
Preferiti
8
Scheda Blood Ritual
Anno
1992
Recensioni
0
Preferiti
4
Scheda Ceremony Of The Opposites
Anno
1994
Recensioni
0
Preferiti
9
Scheda Rebellion(Ep)
Anno
1995
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda Passage
Anno
1997
Titolo
Recensioni
0
Preferiti
6
Scheda Exodus(Ep)
Anno
1998
Recensioni
0
Preferiti
2
Scheda Eternal (samael)
Anno
1999
Recensioni
0
Preferiti
8
Scheda Reign Of Light
Anno
2004
Recensioni
0
Preferiti
7
Scheda Telepath(Single)
Anno
2004
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda Era One
Anno
2006
Titolo
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda An Anthology
Anno
2007
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda Solar Soul
Anno
2007
Recensioni
0
Preferiti
2
Scheda Above
Anno
2009 (6 Marzo)
Titolo
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda Antigod Ep
Anno
2010 (19 Novembre)
Recensioni
0
Preferiti
0
Scheda Lux Mundi
Anno
2011 (29 Aprile)
Titolo
Recensioni
0
Preferiti
0